“La Perfezione di una serata Imperfetta”

IL GRANDE SUCCESSO DELLA CONFERENZA DI CHIUSURA TENUTA DA RUGGERO DAL MOLIN

<<Failure is not an option>>…questo disse Gene Kranz, direttore della missione Apollo 13, durante gli istanti più drammatici della stessa ..Il fallimento non è contemplato.Dopo il tanto impegno profuso nella preparazione della conferenza di ieri sera, l’enorme disponibilità di tutti i soggetti coinvolti nella preparazione, l’amministrazione, il direttivo della Sala Storica, le autorità militari e civili, esser messi in ginocchio dalle bizze di un proiettore. L’annullamento della conferenza era una soluzione che non riuscivamo ad accettare.Tanta minuziosa preparazione, le numerose prove fatte nei giorni scorsi, non potevano esser vanificate da un problema tecnico, ancora non spiegabile ma che ha realmente minacciato di mandare a monte la serata e con essa anche le aspettative di un pubblico, che con la sua adesione, ha mostrato tutto il suo vivo interesse per la Battaglia dell’Ortigara.L’aspettativa della perfezione è stata, a pochi minuti dall’inizio trasformata in qualcosa di imperfetto.Ma è nelle imperfezioni e nei difetti che spesso sboccia il germe del perfetto.-Perfetto è stato l’intervento della Protezione Civile di Albignasego, vero angelo custode e salvatore della serata;-Perfetto è stato l’operato del Coro, con la sua commoventissima esecuzione canora;-Perfetta è stata l’esposizione di Ruggero Dal Molin , empatica ed in grado di raggiungere il cuore di quanti hanno partecipato alla serata;-Perfette le parole del Sindaco Filippo Giacinti e del Consigliere della regione Veneto Giuseppe Pan;-Perfetto il parterre delle autorità militari,col Tenente Colonnello Santi Amantini dell’Aeronautica Militare, il Maggiore RUBINI del COMFOP Nord dell’Esercito e i luogotenenti Graziotti, comandante della stazione di Albignasego, e Maiorana dei Carabinieri;-Perfetta la collaborazione con l’Amministrazione comunale per il tramite dell’Assessore alla cultura Marco Mazzucato;-Perfetto il contegno e la partecipazione del pubblico, paziente ed interessato, che impegnando il sabato sera, momento difficilmente sacrificabile alla famiglia e agli affetti, ha voluto esser partecipe ed attendere per più di un’ora che il tutto evolvesse per il meglio.Non sarà stato un evento da “libretta”, per dirlo in gergo militare, ma si è raggiunti lo scopo. E tanto basta. Ed è in tutto questo, in un evento nato imperfetto, che possiamo cercare la perfezione, la magnificazione dei contenuti, l’esaltazione del senso ultimo delle nostre conferenze. Il Ricordo. Scevro dai fronzoli del cerimoniale e dell’esteriorità.Il bello dell’imperfetto. Questo il senso della serata di ieri.Un sentito grazie a tutti.Il Direttivo della Sala Storica di Albignasego

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.