15 Maggio 1916…

15 Maggio 1916

Esattamente 103 anni fa gli austriaci davano inizio a quella che passò alla storia come la “Strafexpedition”, la spedizione punitiva. L’alba del 15 maggio 1916 fu rischiarata dalle vampe di centinaia di cannoni che batterono con incredibile intensità gli altopiani di Asiago e Lavarone. Così Gianni Pieropan descrive, in un significativo passaggio del suo libro “1916 Le montagne scottano”, quell’evento:

Ecco dunque che alle ore 6 precise, nella luce radiosa dello splendido mattino primaverile, che consente un’ottima visibilità, la potente ariglieria dell’ 11^ Armata Imperiale, cui è commessa la prima parte dell’offensiva da svilupparsi nel settore che va da Rovereto a Carbonare, inizia il tiro d’aggiustamento che dura tre ore consecutive e quindi si trasforma in distruttivo: è una terrificante valanga di ferro e di fuoco che si abbatte sulle precarie linee italiane, letteralente spianandole e annichilendo i difensori.

la battaglia terminerà il 27 Giugno del 1916 dando agli austroungarici il quasi completo possesso degli altopiani vicentini e minacciando, con la discesa nella pianura veneta, l’accerchiamento del grosso del Regio Esercito attestato sulla fronte isontina. Il pericolo venne allontantato grazie all’abnegazione e al sacrificio di molti reparti italiani. Le perdite subiti da ambo gli eserciti ammontarono a più di 200.000 uomini.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi